Impacchi alle erbe contro la congiuntivite

Scritto da: -

707973_tinted_eye_2.jpg

Premesso che in caso di congiuntivite non dobbiamo assolutamente sfiorare con le mani la zona degli occhi - anche se la tentazione è notevole! -, vediamo se in natura esistono rimedi in grado di darci un po' di sollievo. Si possono trovare in commercio colliri naturali a base di piante con virtù antinfiammatorie come l'eufrasia e il fiordaliso. Le stesse possono essere utilizzate per impacchi decongestionanti utili sia per i casi di congiuntivite che per arrossamenti dovuti ad allergia, al vento o all'eccessiva esposizione ai raggi UVA ma anche in presenza di orzaioli.

Prepariamo un decotto di eufrasia facendo bollire per una ventina di minuti un cucchiaino di droga nell'acqua di una tazza da tè. Facciamo intiepidire e utilizziamo la soluzione per lavare la zona intorno agli occhi; imbeviamo poi delle garze e applichiamo sulle palpebre per almeno un quarto d'ora.

Con due cucchiaini di fiori essiccati di fiordaliso e l'acqua di una tazza da tè prepareremo un infuso da utilizzare per lavaggi e impacchi di quindici minuti. Anche con la camomilla, otterremo grandi risultati: se utlizziamo le bustine da tè, applichiamole direttamente sulle palpebre e laviamo con l'infuso.

Per concludere, il consiglio della nonna: patate crude direttamente sugli occhi!

                                                                   Credit Image@Stock.Xchng 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Rimedinaturali.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano